Ideas Island: la vostra creatività per un’isola intera. Gratis.

ideas_island

Chi non ha mai sognato di trascorrere del tempo in beata solitudine su un’amena #isola deserta? Il dolce far nulla, guardando pigramente gli animali o il tramonto del Sole.

Un sogno che potrebbe diventare realtà. Già, proprio così. Ma com’è possibile?

L’IDEA ASSURDA

Grazie all’incredibile pensata di Fredrik Härén sarà possibile vivere per alcuni giorni su un’isola deserta semplicemente dando in cambio la propria #creatività. Esatto, avete capito bene.

L’insolito proposito è un modo per Haren di “restituire al mondo” qualcosa e di “incoraggiare la creatività” nelle persone. Nel caso foste interessati, una delle isole si trova nelle Filippine (attualmente non agibile a causa dei recenti tifoni), mentre le altre due -Vifärnaholme e Svanholmen – si trovano vicino a #Stoccolma, in Svezia.

COME FARE PER

Dov’è la fregatura? Da nessuna parte, tranquilli.

Per garantirvi un tranquillo soggiorno su una di queste isole è necessario rispondere ad alcune semplici domande sul proprio lavoro e le proprie motivazioni che vi spingono ad intraprendere un’esperienza simile. Ai fortunati inquilini viene inoltre richiesto di donare una somma di denaro in beneficenza in cambio della possibilità di usufruire dell’isola e vivere questa incredibile avventura.

Direi che non è niente male. E voi, vi sentite abbastanza creativi? Se volete mettervi alla prova, date un occhio al sito.

[via designtaxi]

Dati.Comune.Milano: il nuovo portale Open Data del Comune di Milano

E’ online da alcuni giorni il nuovissimo portale Open Data del Comune di Milano: Dati.Comune.Milano dove poter trovare numerose informazioni e dati statistici su differenti aree tematiche.

Fra i principali vi segnalo la conoscenza della popolazione, dei fenomeni economici e della realtà sociale del territorio cittadino.

Gli obiettivi del nuovo portale – come riportato sul sito – sono:

  • favorire la democrazia partecipativa:  rendere i cittadini maggiormente consapevoli  della realtà in cui vivono, effettuando scelte che soddisfano i propri bisogni in modo adeguato;
  • agevolare la ricerca: rendere disponibile una elevata quantità di dati  per gli istituiti di ricerca, i quali possono migliorare la propria attività sia dal punto di vista quantitativo che qualitativo;
  • favorire lo sviluppo di imprese specializzate: permettere alle imprese specializzate del settore di sviluppare appositi sistemi che, rielaborando i dati in maniera opportuna, li rendano appetibili per il mercato.

I dati, fruibili sotto licenza “Creative Commons“, consentono a chiunque di riutilizzare o distribuire il materiale scaricato purché venga citata la fonte dalla quale le informazioni sono state prese.