Immagini vettoriali o raster: come scegliere?

vector_raster

Immagini raster e immagini vettoriali: parole ormai entrate nell’uso comune, il cui significato tuttavia resta sconosciuto a gran parte delle persone che quotidianamente utilizzano il computer per ragioni di lavoro o di semplice svago. Quali sono le differenze tra le due opzioni, e come districarsi nella scelta? Cerchiamo di fare un po’ di chiarezza.

La differenza di base tra immagine raster (altrimenti detta bitmap) e immagine vettoriale è a livello di struttura: la prima è infatti composta da una griglia numerata di pixel, la seconda invece da equazioni matematiche che vanno a definire punti, linee, curve e poligoni e alle quali si possono aggiungere colori e sfumature. Ciascun formato possiede dei pregi e dei difetti: ecco perché è importante conoscerne le caratteristiche prima di cimentarsi nella realizzazione di un’immagine.

La grafica raster è utilizzata in ambito fotografico, ma non solo: quando si va a creare un’immagine con un programma di elaborazione (ad esempio Photoshop), altro non è che un bitmap. Il suo essere la somma di milioni di invisibili puntini, detti appunto pixel, può divenire, a seconda dei casi, un vantaggio o uno svantaggio.

Il vantaggio consiste nel fatto che, per sua natura, più sono i pixel e maggiore sarà la risoluzione dell’immagine: una caratteristica che può dunque garantire una maggiore definizione dei dettagli e un’infinita possibilità di modifiche. Per fare un esempio pratico: qualsiasi immagine scattata con una macchina fotografica digitale è composta da pixel: è dunque rasterizzata. D’altro canto, ingrandire l’immagine oltre le sue dimensioni reali provocherà un effetto sgranato decisamente sgradevole. Ecco perché conviene sempre creare un’immagine di buona risoluzione. Il risultato finale sarà un file in formato .jpeg, .tiff, .gif, .png eccetera.

In quanto all’immagine vettoriale, non essendo composta da singoli pixel, bensì da equazioni geometriche, può essere ingrandita o rimpicciolita a piacimento, senza alcun danno alla risoluzione dell’immagine stessa. La grafica vettoriale è però meno utile in fase di modifica del file, non permettendo ad esempio di introdurre sfocature od ombre. L’utilizzo della grafica vettoriale presenta però anche delle caratteristiche molto duttili e viene pertanto in soccorso a determinati ambiti: la progettazione in 3D, ad esempio, oppure la stampa su formati particolarmente grandi, o la creazione di loghi o icone. Si tratta dunque di uno strumento altrettanto utile e in qualche modo complementare alla grafica raster, ma va impiegato soprattutto entro i confini di determinati ambiti.

I due formati, come si vede, hanno delle caratteristiche molto diverse. Nel momento in cui vi troverete a realizzare o modificare un’immagine, sia essa una fotografia oppure un’icona, saprete come vi dovrete comportare.

Gloria Zaffanella è Public Relation Manager di Stampaprint S.r.l., azienda leader in Italia nel settore della stampa online. Dopo una carriera nel print marketing, Gloria ha studiato le dinamiche del search engine marketing per approfondire le molteplici opportunità di un loro utilizzo congiunto.

Annunci

ZocialSky: previsioni meteo sulla start-page del proprio browser

Immagine

ZocialSky è un semplice servizio gratuito che consente di visualizzare sulla pagina iniziale del proprio browser le previsioni meteo di una data località.

Basta una veloce registrazione e successivamente occorre identificare la città della quale desideriamo restare aggiornati sulle previsioni meteo.

Ora non resta che memorizzare la pagina nei preferiti ed impostarla come start-page predefinita.

via MakeUseOf

Italia Ora: statistiche sull’Italia aggiornate in tempo reale

Italia Ora é un bellissimo sito che raccoglie – suddivise per categorie – tantissime statistiche sul Bel Paese aggiornate in tempo reale.

Grazie ad Italia Ora é possibile osservare il comportamento e le abitudini degli italiani: le categorie annoverano dati riguardanti popolazione, economia, società, lavoro, media e comunicazione, costi della politica, sicurezza e giustizia, salute.

E’ estremamente interessante – per non dire desolante – osservare alcuni counter specifici, fra i quali l’ammontare del debito pubblico, i soldi evasi al fisco o quelli spesi per lotterie e giochi. Che contrastano non poco con i dati riguardanti i precari ed i disoccupati.

Per coraggiosi e temerari. Buona lettura.

(thanks to charlesberman)

Goodbye Steve

Goodbye Steve.

Sarà un arrivederci, sarà un addio. Non sappiamo cosa succederà ora.

Da oggi siamo tutti un po’ più soli. Ci lascia probabilmente la più grande mente innovativa degli utlimi 30 anni. L’uomo che ha rivoluzionato il modo di fare e pensare il mondo dell’informatica e dell’elettronica.

Perché in fondo nessuno può negarlo: si potrebbe parlare bene o male di Apple, elencarne i pregi ed anche – perché no – i difetti. Ma non possiamo dimenticarci una cosa fondamentale: Steve Jobs é l’uomo che ha permesso a tutti di guardare l’universo dei computer con altri occhi.

La grandezza di Steve é tutta qui, un concetto tanto semplice ma dall’incredibile forza; la sua visione e l’obiettivo dei suoi sforzi sono stati sempre tesi verso la creazione di oggetti non solo meravigliosi e tecnicamente ineccepibili quanto la capacità di rendere semplici e funzionali per chiunque meraviglie tecnologiche che fino a pochi anni fa si pensavano impossibili da progettare.

La sua capacità di generare affiliazione e amore viscerale verso Apple é frutto del suo stile lineare e puntuale. Non bisogna dimenticarsi che fu proprio la sua Apple a cacciarlo; una scelta che si rivelò tuttavia probabilmente fondamentale per la rinascita dell’azienda.

Azienda che senza il suo timoniere veleggiava verso acque buie e tempestose; la fine sembrava vicina e nessuno avrebbe scommesso un dollaro.

Invece.

Invece Steve Jobs venne richiamato e compì il miracolo di donare nuova linfa e vigore alla Mela. Circondandosi pian piano di altri fondamentali interpreti che hanno contribuito a rendere Apple semplicemente Apple.

Non si diventa unici in un giorno, ma mattone dopo mattone, pezzo dopo pesso. Successo dopo successo.

Sempre pronti con nuove idee, sempre protesi verso il domani. Non sappiamo cosa succederà adesso. Sappiamo però che i suoi insegnamenti e la sua filosofia di vita saranno per sempre vivi nelle nostre menti.

Il suo celebre motto – Stay hungry, stay foolish – racchiude in sé la semplicità e la grandezza di Steve. Un discorso di un quarto d’ora che parla alla gente per raccontare il motivo del perché é bello vivere e cercare di migliorarsi sempre.

Thank you Steve. Goodbye Steve.

Xenra: scaricare e convertire video da YouTube

Xenra é un servizio gratuito che consente di scaricare e convertire gratuitamente un video da YouTube.

Basta copiare ed incollare l’URL del filmato che si desidera scaricare e cliccare “download now“; fatto ciò non resta che scegliere la qualità desiderata (high quality 480p, high quality 320p, low quality), selezionare dal menù a tendina l’output di destinazione ed infine cliccare “download“.

via FeedMyApp

ImageOid: aggiungere effetti artistici alle proprie foto

ImageOid é un servizio gratuito che consente di aggiungere numerosi effetti in stile Photoshop alle proprie fotografie.

Basta selezionare un’immagine dal proprio computer – il file non deve superare i 600Kb di peso – e cliccare “upload“; fatto ciò non resta che scegliere uno dei tanti effetti proposti da ImageOid ed infine scaricare la nuova foto modificata secondo i propri gusti.

ImageOid é un servizio ancora in beta-test, a breve saranno aggiunti altri effetti.

via FeedMyApp

LargeTweet: 3000 caratteri per i propri tweet

LargeTweet é un servizio tutto Made in Italy sviluppato da Gabriele Morelli che consente di scrivere un lungo testo (fino a 3000 caratteri) aggirando il limite dei 140 caratteri imposto da Twitter. Basta semplicemente scrivere il testo, cliccare “salva” ed infine prelevare lo short-URL generato da bit.ly ed aggiornare il profilo personale di Twitter con tale link. Un servizio comodo e semplice per poter scrivere in libertà i propri pensieri.

(Thanks to Gabriele Morelli)

Saf.li: condividere short-URL

Saf.li é un servizio gratuito che consente di condividere facilmente uno short-URL. Per prima cosa occorre copiare ed incollare il link da accorciare nell’apposito spazio e cliccare “share saf.li“; a questo punto non resta che condividere il link creato tramite Twitter, Facebook o Google.

via FeedMyApp

iPad Peek: come apparirebbe il proprio sito/blog con un iPad

iPad Peek é un curioso servizio che consente di visualizzare un determinato blog o sito web come apparirebbe con un iPad. Basta digitare nell’apposito campo l’URL da visualizzare e premere “enter“. iPad Peek premette inoltre di mostrare la pagina web in modalità “landscape” o “portrait”.

via MakeUseOf

PDF Cast: condividere file PDF via Twitter, Facebook, blog o email

PDF Cast é un comodo servizio gratuito che consente di condividere file PDF sullo stesso sito oppure tramite Twitter, Facebook, Blogger, WordPress o via mail. Per fare ciò occorre selezionare il file PDF dal proprio computer e completare tutti i campi richiesti: nome autore, mail autore, titolo file, categorie ed una breve descrizione. A questo punto non resta che specificare attraverso quale servizio si desidera condividere il file e prelevare l’apposito codice creato ad hoc. Il file PDF appena caricato sarà visibile a tutti e sarà possibile scaricarlo (a meno che non si proibisca l’azione di download).

via FeedMyApp